"Alatriste", la Spagna che stupisce

04.02.2015 21:49

Buon inizio per la nostra rassegna cinematografica “Tra Storia e Cinema”, iniziata ieri a San Gillio. Il pubblico accorso presso la sala conferenze della Società di Mutuo Soccorso Sangilliese (www.sms-sangilliese.org) ha seguito con grande attenzione la prima pellicola proposta, Alatriste.
Il lungometraggio, uscito in Italia nel 2007 col titolo “Il destino di un guerriero”, é la storia di uno spadaccino-soldato spagnolo, nell’Europa del Seicento. Un affresco storico della Spagna dell’epoca, tratta dai romanzi dello scrittore iberico Arturo Perez-Reverte (www.perezreverte.com). Ma soprattutto è una storia avventurosa e malinconica, che ha coinvolto e appassionato i presenti.

Dopo la breve introduzione storica di Francesco Riccardini, il pubblico ha seguito tutto d’un fiato la pellicola, che, nonostante la lunghezza (oltre 140 minuti), ha tenuto incollati alle poltrone i presenti. E alla fine c’è stato anche il tempo e la voglia di confrontarsi su questo film.

Presentare pellicole avvincenti e scatenare il dibattito sulle epoche passate era il nostro obiettivo principale, quando abbiamo pensato a questa rassegna. Se questo è il risultato del primo appuntamento col cinema, ci  siamo riusciti. E la rassegna è solo agli inizi.

Con questi buoni auspici, confidiamo di ritrovarvi la prossima settimana per il II appuntamento “Tra Storia e Cinema”.  Approderemo all’Ottocento con il film di Luigi Magni “In nome del popolo sovrano”, sull’esperienza della Repubblica Romana del 1849.
Vi aspettiamo, non mancate.   
                   

 

© 2010 Tutti i diritti riservati.

Crea un sito gratisWebnode