"Divisione Folgore", un film per ricordare i caduti della campagna del nordafrica

18.03.2015 12:28

Farsi raccontare le imprese della Folgore da un ex paracadutista (degli anni Ottanta), Federico Cavallero, è stata un’esperienza molto interessante. Il nostro presidente ha introdotto ieri il film di Duilio Coletti, con dovizia di particolari e curiosità sul mondo del paracadutismo. I presenti hanno potuto anche vedere alcuni cimeli della collezione personale di Federico Cavallero, quali copricapi ed elmetti italiani, tedeschi e inglesi risalenti alla seconda guerra mondiale. 


Il film “Divisione Folgore” proiettato ieri è il racconto dell’addestramento in Italia e delle operazioni dei paracadutisti italiani in Africa Settentrionale nel 1942, quando parteciparono alla battaglia di El- Alamein. La pellicola è stata seguita con grande attenzione dal pubblico di San Gillio, che ne ha apprezzato le scene, realistiche e intense, ma non esageratamente retoriche. In particolare hanno colpito le scene della battaglia finale di El-Alamein, nelle quali i paracadutisti italiani, contro forze nemiche preponderanti, riuscirono a resistere fino all’ultimo con grande tenacia.
Rivedere una pagina di storia italiana così lontana ci è sembrato importante per non dimenticare il sacrificio di tanti ragazzi che morirono per compiere il loro dovere fino alle estreme conseguenze.

Abbandonato il deserto egiziano, vi aspettiamo la settimana prossima per l’ultimo appuntamento con la rassegna ‘Tra Storia e Cinema’. Ci tufferemo nel Medioevo e seguiremo le avventure di una leggenda, Robin Hood. Il personaggio, interpretato da Sean Connery, è il protagonista della pellicola ‘Robin e Marian’ di Richard Lester. Un affresco romantico e malinconico di quell’epoca affascinante, e un ritratto dell’eroe letterario, colto nel momento della maturità.     
         

 

© 2010 Tutti i diritti riservati.

Crea un sito web gratisWebnode