I promessi sposi di Dino Risi, ovvero come ridere dell'Italia anni Sessanta

10.02.2016 12:31

Seguire la tragicomica storia d'amore di Marisa e Marino, i due fidanzati protagonisti del fllm 'Straziami ma di baci saziami' di Dino Risi, non poteva che regalarci grandi risate e scene indimenticabili. La commedia (interpretata da Nino Manfredi, Pamela Tiffin e Ugo Tognazzi), secondo appuntamento della rassegna 'Hollywood vs Cinecittà', è stata presentata e proiettata ieri a San Gillio, ottenendo un grande successo. Il film, oltre a regalare al pubblico degli spassosi momenti, grazie alle battute memorabili scritte dagli sceneggiatori Age e Scarpelli, è stato un valido strumento per raccontare i cambiamenti dell'Italia degli anni Sessanta. Un momento storico memorabile per il nostro paese, dove si realizzarono mutazioni sociali fondamentali: fenomeni migratori interni (dal Sud verso le città del nord, dal centro Italia verso Roma), progressivo inurbamento di masse di operai e lavoratori, emancipazione sessuale dei giovani, creazione di un benessere economico diffuso (pur mitigato da situazioni di povertà e conflitti di classe mai sopiti). Un mondo nuovo che si realizzava, preso in giro con acutezza dal regista del film Dino Risi. Una pellicola di quasi cinquant'anni, ma ancora attuale per la sua freschezza e la sua capacità di saper riflettere sulla società italiana con distacco e sagacia.

Soddisfatti del successo della rassegna, vi invitiamo fra sette giorni all'appuntamento col grande cinema. La prossima settimana ci tufferemo nelle atmosfere di un thriller d'autore... 'L'uomo che sapeva troppo', di Alfred Hitchcok. Vi aspettiamo...                         

© 2010 Tutti i diritti riservati.

Crea un sito web gratisWebnode