Le foto de 'il Borghese' in mostra a San Gillio

08.06.2016 13:22

Una serata dedicata alla grande fotografia giornalistica, incentrata sul costume e la società italiane. Si è svolta sabato scorso alla Società di Mutuo Soccorso Sangilliese (www.sms-sangilliese.org) la presentazione della mostra 'Il fascino borghese della fotografia'. Una raccolta di scatti tratti dall'archivio de 'il Borghese', la rivista fondata da Leo Longanesi nel 1950 e diventata un fenomeno editoriale del secondo dopoguerra italiano.

Locandina della mostra, realizzata dal Consiglio Regionale del Piemonte e riproposta a San Gillio

La serata inaugurale dell'esposizione è stato un pretesto per riflettere sulla lunga storia della borghesia, in particolare quella italiana. Un ceto sociale sviluppatosi nella parte finale del Medioevo, e poi diventato protagonista dei grandi cambiamenti dell'età moderna e contemporanea, uno fra tutti la rivoluzione industriale. Una borghesia variegata, che spaziava dal piccolo artigiano e commerciante, fino al grande industriale. Una classe sociale presa di mira dalle grandi ideologie nate tra fine Ottocento ed inizo Novecento. Ma una borghesia con la quale, nel bene e nel male, ogni forza politica in Italia doveva fare i conti. Leo Longanesi  voleva con il suo giornale rivolgersi alla società con un sguardo 'borghese', che fosse anche anticonformista e originale.

Una copertina provocante de 'il Borghese'
 

La serata di San Gillio, presentata da Federico Cavallero e Francesco Riccardini, si è conclusa con la visita alla mostra, un concentrato di foto che spaziavano dai ritratti dei politici (tutti i protagonisti della Prima Repubblica), alle scene dedicate all'arte e al costume, per finire alle crude immagini della cronaca. Uno spaccato di vita italiana. Un 'come eravamo' coinvolgente ed entusiasmante.


Uno scatto della mostra che ritrae con simpatia lo swinger italiano Fred Buscaglione

La mostra sarà aperta al mutuo soccorso di San Gillio (via San Rocco 6) sabato 11 giugno, dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18. Per chi vuole visitarla nei giorni precedenti, è gradita la prenotazione al numero telefonico  392.3834448
Buona visita!

 

         

© 2010 Tutti i diritti riservati.

Crea un sito web gratisWebnode