Piemontestoria guida alla scoperta del Balon

25.10.2016 10:05

A Torino, domenica 23 ottobre si è svolta la prima Festa del Balon - “A spasso nel tempo”, con la finalità di valorizzare l'area di Borgo Dora, anche in funzione delle potenzialità culturali in chiave turistica: il filo conduttore della manifestazione è stato infatti storico-culturale e, nel corso della giornata, sono state proposte tre visite storiche guidate di Borgo Dora, curate dall'Associazione Piemontestoria.

Queste visite erano focalizzate sulla storia e l'evoluzione dell'area per evidenziare i punti caratteristici ancora presenti e nel contempo ricordare le profonde modifiche subite a causa di demolizioni e ricostruzioni spesso non rispettose dell’aspetto unitario dell’area.

La visita, con partenza dall’area antistante al Sermig, è iniziata dal lungo dora Agrigento, dove sono state evidenziate le caratteristiche e le vicende del ponte Mosca, della Stazione della Ferrovia Torino-Ceres e del ponte Carpanini, per proseguire nella piazza Borgo Dora - con la descrizione della Chiesa dei Santi Simone e Giuda, ormai scomparsa, della Polveriera e dell’Arsenale di costruzione -, nella via Borgo Dora, nel vicolo Canale dei Molassi, in via Lanino, in via Cottolengo, nella piazza della Repubblica, in via Mameli per concludersi in via Borgo Dora, dopo la ricognizione allo storico Albergo San Giors, il più antico del quartiere.

Il percorso di visita è stato arricchito dall’allestimento di cinque banner, dedicati ai principali aspetti storici del Balon: una cronologia del Borgo Dora, il ponte Mosca e la la Stazione della Ferrovia Torino-Ceres, la Chiesa dei Santi Simone e Giuda, La Polveriera e L’Arsenale, il Canale dei Molassi. Esposti nei punti descritti, questi banner hanno permesso un confronto tra la realtà attuale e l’aspetto del passato, confronto molto apprezzato soprattuto dai visitatori più giovani.

Le visite hanno avuto una forte affluenza di pubblico, tanto da far ipotizzare uno svolgimento sistematico nell’ambito del Gran Balon, come momento di riscoperta delle realtà storico-culturali del quartiere Borgo Dora.

© 2010 Tutti i diritti riservati.

Crea un sito gratisWebnode