Un gran film che lascia il segno

10.03.2018 10:11

Continua la rassegna 'Telecamera con svista', e lascia il segno con una pellicola davvero indimnenticabile: 'La donna della domenica'. Il film di Luigi Comencini proiettato ieri, tratto da un best-seller di Fruttero e Lucentini, è la storia di un delitto consumato negli ambienti della Torino bene anni Settanta.  Un caso complesso che dovrà essere risolto dal commissario Santamaria (interpretato dal mitico Marcello Mastroianni), cercando di rompere il muro di omertà degli indiziati.

La vicenda si svolge con ritmo sostenuto e con parecchi colpi di scena, regalandoci l'immagine del capoluogo sabaudo negli anni Settanta, con le sue complessità e le sue curiosità. Presente alla proiezione  anche Angelo Zanolla, una coimparsa  che partecipò ale riprese a Borgo Dora, in occasione del Balon. Il film ha riscosso un enorme successo, confermandoci la validità della rassegna.
La prossima pellicola che presenteremo sarà 'Profondo rosso', un gran film del maestro dell'horror Dario Argento, girato anche questo a Torino. Appuntamento a San Gillio il 16 marzo. Vi aspettiamo numerosi.                         

© 2010 Tutti i diritti riservati.

Crea un sito internet gratisWebnode