Il primo scandalo dell'Italia Unita. Il caso Cibolla e altre storie criminali 1854-61

Una banda sanguinaria imperversa nella Torino degli anni Cinquanta dell'Ottocento. Uno dei criminali, Vincenzo Cibolla, viene arrestato qualche anno dopo, quando il Regno di Sardegna si è ormai trasformato nel Regno d'Italia. L'imputato durante il processo inizia a fare i nomi dei complici. Ma, sorpresa delle sorprese, alcuni sono criminali comuni, altri complici sono uomini insospettabili delle istituzioni. Chi ne farà le spese, ma soprattutto come la prenderà l'opinione pubblica? Lo scoprirete leggendo questo libro, scritto dallo storico e scrittore Milo Julini. La trama è avvincente, e soprattutto si basa su documenti processuali autentici, consultati dall'autore all'archivio storico di via Piave di Torino. L'opera raccoglie anche altre vicende giudiziarie, curiose e interessanti, che ci catapultano nella società torinese dell'Ottocento. Edito dall'associazione Piemontestoria, il volume è arricchito dalla prefazione di Elena Bianchini Braglia, Presidente del Centro Studi sul Risorgimento e sugli Stati preunitari di Modena. Per conoscere altre opere di Milo Julini è possibile consultare il sito: www.criminiemisfatti.it           

© 2010 Tutti i diritti riservati.

Crea un sito gratisWebnode